I 3+1 momenti della pratica delle posizioni yoga

La pratica delle posizioni yoga o asana si divide in tre diversi momenti:

1) esecuzione delle asana

è il momento in cui eseguiamo una sequenza corretta di posizioni yoga. Ogni posizione yoga ha un suo effetto complessivo con una serie di benefici annessi e specifici.   Le posizioni svolte in una data sequenza hanno anche loro nel loro insieme un effetto complessivo dato dall’interazione delle singole posizioni.

2) Automassaggio

Viene svolto al fine di completare e ‘distribuire’ gli effetti delle asana lungo tutto il corpo. In particolare la linfa viene stimolata a risalire lungo i suoi canali.

Il massaggio prepara anche al momento successivo favorendo nei muscoli uno stato di rilassamento. La stimolazione inoltre di orecchie, mani e piedi aiuta il corpo a ripristinare un equilibrio ottimale per via nervosa riflessa.

3) Rilassamento

L’aspetto dinamico delle posizioni viene equilibrato con un momento di ascolto e rilassamento completo.

Per favorire l’apprendimento delle posizioni e per sviluppare un’iniziale confidenza con il corpo questi tre momenti sono spesso preceduti dal

0) Riscaldamento articolare

Il corpo potrebbe essere rigido o con le articolazioni non pronte, cioè poco riscaldate (ridotto afflusso di sangue). Il riscaldamento, che non dovrà essere eccessivo, permette una migliore esecuzioni delle posizioni.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *