cominciare a far yoga: ogni giorno è il momento buono

Ogni giorno hai lo spazio interiore per poter coltivare il tuo spirito, per dare vita alla tua anima, per portare ciò che c’è di più significativo e profondo in TE nel MONDO.
Lascia andare la fretta, lascia andare la frenesia…
fermati e comincia a respirare, comincia a guardarti intorno, osserva ciò che accade intorno a te attraverso i TUOI sensi, ascolta, e RESPIRA.

Tutto ciò che ti è di fronte è espressioe di un UNITA’, di un TUTTO che respira e si muove attorno e dentro di TE.

Ascolta, osserva, e metteti in sintonia con questo flusso di UNITA’… di SPIRITO che tutto pervade.

Se hai bisogno di un aiuto,
ripeti mentalmente BABA NAM….(allungando il suono M… e piccola pausa)  KEVALAM…. (allungando sempre il suono M… e piccola pausa), e poi di nuovo…
il significato è Tutto è espressione di AMORE INFINITO.

Questo MAHA MANTRA libera la mente da tutto ciò che crea senso di separazione…

dunque, trova durante il giorno dei momenti di pausa, anche brevi, in cui ti distacchi per un po’ dal tran-tran quotidiani, dai ritmi lavorativi… dal flusso del fare quotidiano…

raccogli e ascolta il tuo spazio interiore, ricordati che la vita racchiude in sé la dimensione spirituale, la gioiva di vivere,…

respira…

anche questo è yoga

PS
Se hai qualche domanda, qualche dubbio, qualche osservazione…
Lascia allora una tua annotazione qui sotto in questa pagina, un pensiero che hai avuto leggendo questo articolo..

SCRIVIMI!
MI farà solo che piacere.

ciao,

Guido


Il Dharma e il suo splendore

La parola Dharma racchiude un significato splendido.

Dharma significa proprietà o caratteristica essenziale. Si usa per qualsiasi entità di questo universo.

Qual’è il dharma del fuoco? Quello di bruciare…
se vedessimo un fuoco che non brucia… fiamme che non bruciano avremmo difficoltà a chiamarlo fuoco…

il dharma dell’acqua? di bagnare…
se mettessimo le mani in un acqua che non bagna, di nuovo avremmo difficoltà a chiamarla acqua…

Qual è allora il nostro dharma come esseri umani? Qual è la nostra caratteristica essenziale per cui possiamo considerarci esseri umani?

Il Dharma dell’uomo è un Dharma divino, o Bhagvad Dharma.

Questo Dharma ha quattro caratteristiche:
1) espansione (vistara)
2) flusso (rasa)
3) servizio (seva)
4) realizzazione del Sè (tadsthiti)

Tu, come uomo o donna, desideri espanderti. Desideri andare oltre, superare i tuoi limiti, hai un desiderio innato di libertà interiore.
Tu, come uomo o donna, desideri entrare in armonia con il flusso della vita, sentirti parte di ciò che ti circonda.
Tu, come uomo o donna, desideri aiutare chi ha bisogno di aiuto, i tuoi figli, i tuoi genitori, i tuoi cari.
Tu, come uomo o donna, desideri conoscerTi, immergerti in uno stato interiore di gioia puro, uno stato libero da ogni condizionamento.

Purtroppo nella società di oggi, cerchiamo di vivere la nostra umanità, la nostra qualità essenziale, ma l’ambiente sociale e culturale spinge altrove.
E’ importante comprendere che dietro ogni azione che compiamo, dietro ogni attività che intraprendiamo, c’è il nostro dharma.

Lo yoga ci insegna a vivere le nostre caratteristiche essenziale, a vivere il Dharma,
ci aiuta a esprimere le nostre potenzialità, e a fiorire come veri uomini e donne.

Ci aiuta
a superare
i nostri blocchi fisici, mentali e spirituali,
a sentire e cogliere l’armonia degli eventi,
a desiderare il bene di chi ci è di fronte, uomo, animale o piante che sia,
a svelare la nostra luce interiore, illuminare la nostra ignoranza, per portarci ad uno stato di consapevolezza e coscienza piene di gioia.

Ba’ba’ Nam’ Kevalam’
“Tutto è espressione dell’Amore Infinito”

come tu pensi così diventi

Come tu pensi così diventi”
Questo principio fondamentale della nostra mente, lo intendo approfondire con un articolo specifico successivo.
Quello che è importante rendersi conto che tutto ciò che percepiamo attraverso i nostri sensi, tutti i pensieri che creaimo nella nostra mente non sono altro che la nostra proeizione interna.
Un oggetto fuori di noi viene riflesso e proiettato all’interno del nostro schermo mentale.
Un pensiero, ad esempio un bel ricordo di un posto meraviglioso, viene raccolto dalla nostra memoria e proiettato sempre nel nostro schermo mentale.
Così noi viviamo la realtà esterna e quella interna riflessa nella nostra mente.
Se pensiamo ad un rosa, la immaginiamo nei suoi colori, nella sua forma, con il suo odore,  una parte della nostra mente diventa quella rosa… se di fronte a noi c’è una rosa, la percepiamo dall’esterno, di nuovo una parte della nostra mente diventa la rosa che è fuori di noi con i suoi colori, la sua forma il suo odore…

La nostra vità è dunque caratterizzata dalle percezioni esterne e allo stesso tempo dai pensieri che facciamo internamente.

Se crediamo che la vita sia difficile, che le persone non meritano fiducia.. questi pensieri colorano la nostra mente e condizionano la nostra esperienza.
Le nostre credenze e convinzioni, i nostri condizionamenti sono il risultato di una legge, la legge del KARMA (di cui parlerò successivamente).
Ma il passato è passato…
ciò che possiamo fare è cominciare ora a colorare la nostra mente in modo positivo… e questo più spesso lo facciamo e meglio è  (“più che puoi!” ..).

Coltiviamo dunque valori di fiducia, di speranza, di amore disinteressato, e così diveteremo fiduciosi, pieni di speranza e amanti della vita.

Cominciate a provare… e vedrete che comincerete a trasformarvi nella direzione voluta.

Se volete uno strumento semplice e pratico cominciate a ripetere ogni tanto il MANTRA:
BABA NAM KEVALAM … pensando “Tutto, ogni cosa, è espressione di un Amore Incondizionato”
se vi sentite canticchiatelo… fatene una melodia, quella che più vi ispira…
e delle piccole e inaspettate meraviglie della vita cominceranno a manifestarsi.

Farete piccoli passi verso l’unione, verso lo Yoga.