Respirazione yoga – Esercizio

Ciao!

eccoci di nuovo ad approfondire alcuni dei molteplici aspetti dello yoga.

Oggi parliamo di respirazione yoga.

La respirazione, come ti ho scritto in un precedente articolo, è una nostra funzione fondamentale. Abbiamo anche già menzionato il prana, come energia vitale , e la distinzione tra prana e pranah.

Vediamo però alcune considerazioni pratiche relative alla respirazione:

1) è importante respirare bene

Purtroppo respirare bene significa respirare a pieni polmoni, utilizzando tutta la nostra capacità respiratoria. Il movimento e lo sblocco del diaframma, è un fatto di vitale importanza. Durante i corsi di yoga quel che vedo è molti di voi che hanno bloccato questo muscolo centralle nella struttura del busto che mobilita e massaggia, quando è in movimento tutta la zona addominale. I problemi di respirazione sono molteplici e sicuramente saper muovere il diaframma è il primo passo per una respirazione yoga fatta bene, per un respirazione naturale corretta e sana.

Le tecniche di respirazione sono molteplici nel mondo dello yoga. Nella tradizione antica e tradizionale la respirazione è spesso unita ad un atteggiamento mentale di concentrazione e ideazione.  Questo significa che quando respiriamo l’esercizio di respirazione non è solo fisico ma anche mentale.  Puoi trovare molti libri com svariati metodi di respirazione, ma il limite di questi libri è quello di darti numero elevato di esercizi in cui spesso ci si disorienta. Inoltre è fondamentale nello yoga, inserire ogni esercizio all’interno di altre tecniche o esercizi come le posizioni yoga, o la meditazione yoga, in un modo coerente ed equilibrato, tenendo conto delle interazioni e degli effetti combinati che una pratica yoga varia può vere.

Dunque quel che consiglio un approccio di semplicità nelle tecniche è il primo passo per la pratica una corretta della respirazione yoga. Eviterei tecniche avanzate quando no se ne ha né padronanza né esperienza.

Il modo più semplice dunque è quello di sedersi in una posizione comoda e cominciare ad osservare il nostro respiro.

Com’è il tuo respiro?

Lento o veloce?  Profondo o superficiale? Toracico, diaframamtico o completo?

Dunque puoi cominciare come primo esercizio di respirazione semplicemente 5 minuti con una posizione comoda, con il semplice osservare.

Quel che vedrai che la stessa osservazione e presa di coscienza del tuo modo di respirare trasformerà il tuo respiro.

Dopo una settimana regolare e continua in cui provi questo esercizio puoi passare a quello successivo.

Passo dopo passo si può sempre fare un grande percorso. Comincia dunque con il primo.

a presto,

Guido

PS
I tuoi commenti, le tue impressioni sono sempre gradite. Lascia pure un commento qui sotto, te ne sarò grato.

grazie,

Guido

PPS 😉

Poi se provi l’esercizio fammelo sapere e dimmi anche com’è andato.

Lo provi per una settimana? mandami allora anche una mail a: info@ilnuovoyoga.it e segnalamelo!

sarò così pronto a indicarti il passo successivo.

respirazione, diaframma, esercizi , addominale, diaframmatica, problemi di respirazione, respirazione affannosa,

respirazione yoga
tecniche di respirazione
esercizi di respirazione
metodi di respirazione
respirazione nasale

respirazione neonati

esercizi di respirazione

rino

Ciao,
seguo il tuo consiglio, porto l’attenzione al mio respiro, e scende la calma nei miei pensieri, il cuore lo sento battere con un ritmo dolce e tranquillo e, chudendo gli occhi, mi ritorna in mente il ritmo delle onde infrangersi sulla spiaggia.
Un sorriso si dipinge sul mio volto.
Grazie di cuore.
Rino

Guido Di Gioacchino

Ciao Rino,
è proprio un piacere sapere che hai provato questo semplice esercizio.
A volte il semplice è più profondo di chissà quali esercizio yoga avanzato.
L’esperienza dello yoga è tutto per dirigersi verso il proprio benessere completo.
buona giornata,
Guido

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *