Meditazione yoga come principio

Vediamo ora la meditazione yoga.

Ma da una altro punto di vista di quello solito!

abbiamo trattato negli articoli i principi di yama e niyama..

La meditazione yoga è proprio l’ultimo.

ma in sanscrito si  chiama in un altro modo… ovvero isvhara pranidhana

ma al di là del nome strano… che ora ti spiegho… questo è il 10° punto della moralità dello yoga.

Ma cosa significa ishvara pranidhana?

pranidhana significa prendere rifugio…

iishvara significa controllore…

ma chi è il controllore?

c’è un idea fondamentale nello yoga.. che spero oramai ti sia chiara…

TUTTO E’ ESPRESSIONE del DIVINO!!!

tutto, ogni cosa, è espressione della divinità, del divino che soggiace all’esistenza della vita,
a quel “soffio di spirito”.. che permea ogni parte e particella dell’Universo…

dunque lo yoga sostiene che la dimensione dello spirito, della Pace, dell’Armonia…
è ovunque… nulla è al di fuori… tutto è al suo interno…

questa è una storia davvero affascinante…

ma come può lo yoga sostenere ciò? lo vedremo…

l’idea è che l’intera esistenza di ogni cosa è espressione di
un’ UNICA entità…

in sanscrito si chiama Brahma (colui che è grande ed è capace di rendere grandi)…

questa divino.. questo spirito o Anima Cosmica, può avere diversi nome a seconda
del suo aspetto che andiamo a enfatizzare!

è come quando chiami il tuo compagno o compagna… tesoro, amore della mia vita, cuore ma anche compagno/a, marito/moglie …
tanti nomi ad indicare una sola persona.. ogni nome mete in risalto sua una qualità…
un aspetto della relazione tra te è lui o lei…

allo stesso modo nello yoga si hanno diversi nomi per questa unica entità a seconda della relazione che
vogliamo evidenziare tra quest’entità e noi o la vita stessa!…

dunque Brahma… o l’Infinito… la Coscienza Cosmica… il Puro Spirito…. l’Intelligenza creatrice, Dio,
sono nomi che descrivono aspetti diversi…

quello che conta intanto è la nostra esperienza dirette e personale che possiamo avere entrando in “contatto” con Lei..
e questa esperienza si realizza proprio attraverso lo yoga, attraverso le sue tecniche messe in pratica…

dunque Ishvara è un nome di questo Infinito  nel suo aspetto di controllo di ogni manifestazione della vita…

“neanche un filo di erba si muove senza la Sua volontà”

questa frase racchiude e ricorda come ogni cosa accade è all’’interno di un piano cosmico…
di un piano spirituale… di un piano divino…

Ma cosa c’entra la meditazione?

la meditazione è quel processo in cui si cerca di realizzare quel contatto con l’Infinito …

e questo contatto si realizza proprio prendendo rifugio in questa dimensione di infinito…

Un’immagine aiuta molto a capire cosa significa…

durante il giorno, durante la nosta giornata… viviamo tante piccole esperienze, facciamo tanti pensieri,
proviamo tante piccole e a volte grani emozioni…

e la meditazione cosa rappresenta in tutto questo?

rappresenta un momento in cui di fronte a questa “pioggia”  di esperienze,
a questa pioggia di colori ci raccogliamo, ci ritiriamo….. ci rifugiamo…

dove…

in un luogo di pace, armonia, serenità... dove non c’è nulla di tutto quel che abbiamo vissuto…
ma ci siamo noi e la nostra profonidtà, noi e la nostra intimita… noi e il nostro Spirito…

questa è la meditazione... raccogliersi e con-centrarsi nell’Infinito della Sua Armonia

questo è yoga.. questa è la meditazione yoga!

E’ molto interessante il fatto che proprio la meditazione yoga sia un principio di moralità, un principio di equilibrio interiore…

In parole semplici potrei dirti e qui concludere, che il 10° principio della moralità yoga suggerisce di avere un momento durante la giornata in cui raccogliere, in cui prendere rifugio interiormente, in cui connettersi con la propria profondità.. all’interno del  nostro inconscio…
in cui rifugiarsi e vivere un moento di pace e armonia… ovvere un momento di meditazione.

a presto,
Guido

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *